I formulari di accompagnamento rifiuti e i registri di carico/scarico rifiuti, contengono, oltre alle informazioni sul rifiuto prodotto/gestito e alle modalità di trasporto, anche i dati di tutti i soggetti che fanno parte del “ciclo del rifiuto”.  

Per quanto riguarda la compilazione del registro di carico/scarico rifiuti, ognuno dei singoli soggetti è responsabile unicamente per la gestione del proprio registro e, in caso di mancata/errata compilazione, ogni soggetto è a rischio di sanzione unicamente per gli errori da lui commessi.

La gestione del formulario di accompagnamento rifiuti, dal punto di vista della sanzionabilità, invece, è più rischiosa. Scopo del formulario, infatti, è quello di identificare in maniera puntuale il processo di “spostamento” del rifiuto dal luogo di produzione alla sua destinazione. Essendo il formulario un documento unico che viene utilizzato, in momenti diversi del “viaggio” del rifiuto da tutti i soggetti coinvolti (produttore, trasportatore, destinatario ed eventuale intermediario), tutti gli stessi risultano responsabili di una sua errata/mancata compilazione.

In particolare evidenziamo che, indipendentemente da chi fisicamente compila il formulario, sia il produttore del rifiuto, sia il trasportatore  che il destinatario dello stesso, sono parimenti responsabili per una sua errata compilazione, in quanto i primi firmano il formulario prima della partenza del viaggio, attestando, quindi, che tutti i dati ivi riportati sono completi ed esatti, mentre il destinatario accetta nel suo impianto un rifiuto che è stato trasportato con un formulario compilato in maniera errata.

L’eventuale intermediario senza detenzione, nel caso sia presente nella gestione di un trasporto, invece, non compila direttamente il formulario, né vi appone la propria firma. La sua responsabilità è, quindi, di tipo indiretto, in quanto si configura come il soggetto che dovrebbe “aiutare” il produttore nella caratterizzazione del rifiuto e nelle operazioni necessarie per conferire il rifiuto a recupero/smaltimento in maniera corretta, quindi, anche fornendogli l’aiuto necessario per compilare correttamente il formulario.

Quello che vogliamo sottolineare è l’importanza della responsabilità di queste figure: non c’è soggetto che ne sia esentato o per il quale questa risulti “limitata”. Ogni figura è, quindi, passibile di sanzione in caso di errata gestione amministrativa dei rifiuti.