Buona Pasqua a tutti voi
Read More
I Diritti Annuali

Con l’arrivo del nuovo anno, abbiamo piacere di ricordare a tutti l’importanza dell’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali (ANGA).

L’ANGA è l’ ente nazionale, a cui tutte le aziende che effettuano trasporto e intermediazione di rifiuti, bonifica dei beni contenenti amianto e bonifica di siti contaminati devono registrarsi.

Inizialmente noto come Albo Nazionale Gestori Rifiuti, il suo nome è stato poi cambiato in ANGA, con l’emanazione del D.Lgs 152/2006.

Un po’ di storia….

Nel lontano 1997, il legislatore ha previsto l’obbligo di iscrizione all’Albo per le imprese che svolgono attività di raccolta e trasporto rifiuti e anche per le imprese che svolgono attività di commercio e intermediazione dei rifiuti.

L’Albo è stato costituito presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed è stato articolato in un Comitato Nazionale, con sede presso lo stesso Ministero, e in Sezioni regionali e provinciali, con sede presso le Camere di commercio dei capoluoghi di Regione e delle Province autonome di Trento e Bolzano.

L’obbligo di iscrizione è stato introdotto dal D.Lgs. 22/97, in applicazione alle disposizione comunitarie.  Tale iscrizione pertanto rappresenta L’AUTORIZZAZIONE all’esercizio dell’attività per un periodo di cinque anni.

Oggi è cambiata la legge, ma permane lo stesso obbligo.

Con questo breve comunicato vogliamo quindi ricordare l’importanza dell’iscrizione e del mantenimento di tale iscrizione tramite il versamento ANNUALE dei diritti di iscrizione.

Per qualsiasi tipo di informazione inerente pratiche, iscrizioni, variazioni o qual si voglia modifiche alla vostra posizione non esitate a contattarci

Read More
L’ADR e il Coronavirus

In questi giorni l’allarme del Coronavirus è presente su tutte le testate giornalistiche e mediatiche immaginabili, e probabilmente ne leggeremo per un po’, confidiamo solo sparisca nel più breve tempo possibile.

Non entriamo nel merito della gravità della situazione, altri enti o istituti ne hanno la piena autorità e pertanto lasciamo a loro il compito di esprimersi. Nel merito ambientale però , teniamo a far presente che in questi giorni molte strutture sanitarie hanno all’interno dei loro stabilimenti/ambulatori numerosi campioni e tamponi virali importanti, con la conseguenza della responsabilità di tutelare il cittadino procedendo nella gestione corretta di tali tamponi.

Partendo dal ‘’bene’’ primario (tampone negativo o positivo) si crea subito una netta distinzione di riconoscimento, e ne consegue quindi un iter decisamente specifico: uno per il rifiuto e un altro per il rifiuto infettivo.

Se il rifiuto è generico segue l’iter, per così dire, classico, attuato dalla struttura quando si genera un rifiuto speciale non pericoloso; nel caso in cui il tampone sia positivo e quindi infettivo viene definito ‘pericoloso’, deve dunque seguire un processo mirato.

Per tali motivi i rifiuti infettivi sono all’ordine del giorno all’interno delle aziende sanitarie, ma, nella frenesia della situazione attuale, si ha poco tempo e molte priorità. Bisogna quindi adoperarsi affinché il personale sia il più efficiente possibile nel minor tempo, il malato è la priorità e il virus non deve ‘scappare’. Non possiamo permetterci l’errore umano.

L’ADR (accord dangereux routier) è la normativa idonea a questa situazione, il riferimento necessario per supportare l’azienda e il personale. Se la vostra azienda gestisce i rifiuti pericolosi sanitari e necessita di definire e migliorare le situazioni analoghe a questi giorni, il nostro personale è disponibile per illustrarvi la procedura migliore e indicarvi come potete tutelarvi dal punto di vista ambientale.

Un consulente specializzato viene nominato per redigere relazioni e procedure , in affiancamento ai reparti direzionali,  amministrativi e operativi allo scopo di definire il processo di gestione anche nei casi limite o singolare come quelli dei giorni nostri. Farsi trovare preparati e organizzati a ogni situazione è un PLUS, ma anche un dovere.

Read More
Il formulario

Quesito:

DOVE?  COME?  COSA? QUANDO? 

Risposta:

Tempo fa abbiamo parlato di registro carico scarico rifiuti, dell’importanza dello stesso nella gestione dei vostri rifiuti, ma non è l’unico documento da tenere sotto controllo.

Un altro importantissimo documento è il formulario di accompagnamento rifiuti, più comunemente noto nel settore ambientale con l’acronimo di FIR (formulario identificazione rifiuto).

Il formulario è il primo documento prodotto nell’iter di gestione del rifiuto; quel documento che accompagna il rifiuto stesso durante il viaggio dal luogo di produzione all’impianto di recupero/smaltimento. La corretta compilazione dello stesso è di rilevante importanza in quanto ne contiene tutti i dati necessari alla tracciabilità del rifiuto e quindi risponde alle famose domande del DOVE; COME, COSA, QUANDO e non si può sbagliare.

Ogni soggetto che compare nel formulario ha il suo ruolo e nessuno è meno importante o ha meno responsabilità degli altri, anzi, le responsabilità sono di tutti coloro che compaiono sul documento.

Se necessitate di chiarimenti e volete il nostro supporto non esitate a contattarci.

Read More
IL MUD

Avete presente il 730/740 o dichiarazione dei redditi?

Ogni anno ci sono comunicazioni su tutti i canali mediatici inerenti la stessa questione, ma non si sente altrettanto parlare di MUD o modello unico di dichiarazione rifiuti.

Ebbene, per farla breve, ogni anno anche chi gestisce i rifiuti deve presentare delle dichiarazioni, ce ne sono di più o meno specialistiche ma oggi ci soffermiamo su quella principale, quella che dovrebbe essere di vostra conoscenza da quando si entra nel mondo dei rifiuti, il MUD.

Il MUD è una dichiarazione che va elaborata, verificata e presentata, secondo i criteri dettati dal legislatore entro i termini di legge.

Le modalità e i termini di legge possono cambiare di anno in anno, a volte non ci sono modifiche per anni, altre volte, invece, è un susseguirsi di variazioni e, ovviamente, i dati richiesti sono sempre di più.

Come azienda il vostro focus è quello di servire al meglio i vostri clienti e non sempre rimane il tempo e la voglia di informarsi adeguatamente sulla normativa. Ci si focalizza sul servizio da dare al cliente ed è per questo che VOI siete i nostri CLIENTI e noi vogliamo darvi il servizio migliore. Non esitate a contattarci, voi pensate al resto che al MUD ci pensiamo noi.

Read More